L’ecommerce in Turchia vale 7,95 miliardi di euro nel 2016

Il valore dell’ecommerce in Turchia nel 2016 è stato di 30,8 miliardi di lire turche (o 7,95 miliardi di euro). L’industria online in questo paese sta diventando sempre più matura: la quota di e-commerce nel totale delle vendite in Turchia è stata del 1,7% nel 2012, ma è salita al 3,5% l’anno scorso, come ha dimostrato un nuovo studio.

Questi dati sono stati condivisi da Erol Bilecik, responsabile della Turkish Industry and Business Association (TÜSIAD), che ha condiviso una nuova relazione sull’e-commerce in Turchia. Lo studio mostra che l’ecommerce in Turchia è cresciuto da circa 6,4 miliardi di euro nel 2015 a 6,95 miliardi di euro lo scorso anno.

Questo per quanto riguarda l’intero settore dell’e-commerce, ma TÜSIAD suddivide questo importo in tre parti diverse: scommesse, viaggi e vendita al dettaglio online. Quest’ultimo in particolare nel 2016 è aumentato: è cresciuto da 3,4 miliardi di euro a 4,5 miliardi di euro l’anno scorso (+34%).

ecommerce in Turchia

Secondo l’Hürriyet Daily News, l’associazione afferma che l’industria degli ecommerce in Turchia ha un forte potenziale di crescita e può crescere ulteriormente nei prossimi anni. Questa potenziale crescita è da giustificare nel fatto che l’ecommerce in Turchia è ancora indietro rispetto alle altre industrie di ecommerce in tutto il mondo.

Mentre la quota di ecommerce nel retail mondiale ha raggiunto l’8,5%, la quota del settore dell’ecommerce turco nel retail totale del paese vale ancora solo circa il 3,5%. “Quindi vediamo un forte potenziale di crescita”, spiega Bilecik.

Ma per sbloccare questo potenziale, saranno necessarie alcune misure chiave.

Bilecik ha sottolineato che è importante vedere l’ecommerce come un ecosistema. “In questo senso, tutti gli elementi di questo sistema – dall’infrastruttura tecnica alla logistica, dall’imprenditorialità online all’infrastruttura finanziaria ai sistemi di pagamento alternativi e quadri giuridici – devono essere considerati tutti insieme e sviluppati attraverso un piano da parte dei soggetti pubblici e privati”.

Il capo della Bilecik TÜSIAD vorrebbe anche vedere uno sforzo maggiore nell’aggiungere più rivenditori tradizionali e piccole e medie imprese in questo ecosistema.

Inoltre pensa che aumentare l’alfabetizzazione digitale giocherà un ruolo cruciale anche in Turchia, dove la penetrazione di internet e del mobile è già abbastanza alta.

Ma al tempo stesso la quota dello shopping mobile nelle attività di ecommerce turche rappresenta solo il 19%, una percentuale molto inferiore alla media mondiale di circa il 44%.

Content editor e Sales Account manager, scrivo articoli e copy sul digital Marketing ed Avertising.
No Comments

    Leave a reply

    l-039-ecommerce-in-turchia-vale-7-95-miliardi-di-euro-nel-2016
    [i]
    [i]