Come creare una Homepage interamente personalizzata con Bunting

Il software di web personalization Bunting.com permette di modificare interamente immagini e testi sulla base del comportamento di navigazione e acquisto di ciascun singolo utente. Ecco alcuni esempi!

Creare una esperienza personalizzata per ciascun utente: è questo l’obiettivo ultimo della Web Personalization, che si contrappone al vecchio modello web delle “pagine sempre uguali a se stesse”.

Puoi trovare una introduzione alla Web Personalization in questo articolo.

Le personalizzazioni in un E-commerce possono essere fatte per tutte le pagine, dalla homepage alla scheda prodotto, fino a carrello e checkout.

Per una serie di ragioni, la Homepage è la pagina che più di tutte si presta a una personalizzazione radicale, capace cioè di prendere forme totalmente diverse a seconda del visitatore che ci atterra.

Infatti se in scheda prodotto e nel carrello ci sono elementi evidentemente immodificabili (il prodotto nella prima, la lista di oggetti aggiunti al carrello nella seconda), sulla homepage non ci sono elementi davvero indispensabili ad eccezione del logo.

Inoltre la Homepage come “vetrina” sempre identica a se stessa la rende una pagina piuttosto inutile, in cui far comparire caroselli di slide con offerte generiche che nessuno avrà mai la voglia di sfogliare.

Vediamo una serie di personalizzazioni capaci di portare maggior valore alla Homepage!

 

1. Prodotti raccomandati dinamici

La prima operazione per personalizzare una Homepage consiste nell’inserire dei widget contenenti prodotti dinamici che variano in base alle preferenze mostrate dagli utenti nel  corso delle loro precedenti sessioni.

Questa è ad esempio la parte bassa di una Homepage da noi creata, visibile ai visitatori di ritorno (sessioni > 1):

Abbiamo escluso i nuovi visitatori (sessioni =1) per un motivo semplice: se l’utente non è mai stato sul sito, il software non è in grado di fornire raccomandazioni pertinenti, inoltre la Cronologia di Ricerca risulterebbe vuota.

Per i nuovi utenti la stessa porzione di Homepage è così:

Al posto dei “Prodotti selezionati per te” e della “cronologia di ricerca”, i nuovi utenti vedranno un più generico “Più popolari del mese”, algoritmo che non cambia in base all’utente specifico ma propone i prodotti più venduti l’ultimo mese.

Dove non è possibile personalizzare in base al singolo utente, personalizziamo in base alle statistiche già disponibili sui già clienti!

 

2. Slide dinamiche

Ti sei mai chiesto se le slide con le offerte che aggiorni di volta in volta sulla parte alta della tua Homepage producano qualche risultato?

Se stai già tracciando i click prodotti attraverso il  monitoraggio eventi di Google Analytics, o altri software, il risultato potrebbe essere sconfortante.

Generalmente infatti gli utenti ignorano i banner promozionali (il fenomeno si chiama “Banner Blindness”) per ricercare attivamente ciò di cui hanno bisogno attraverso barra di ricerca e categorie.

Se però anziché promo generiche mostri a ciascuno qualcosa di attinente con le proprie ricerche, il risultato può migliorare.

Ci sono infiniti modi per far comparire slide rilevanti a ciascun utente. Lo si può fare sulla base di un precedente acquisto particolare, o agli utenti che atterrano da una specifica campagna, o ancora in base ai prodotti precedentemente aggiunti al carrello.

Nell’esempio sotto, abbiamo deciso di creare una forma di “remarketing interno” al sito, mostrando in homepage un banner attinente all’ultima categoria visualizzata dall’utente prima di tornare in homepage:

Se l’utente nel corso della sessioni visualizza seggiolini auto, tornato in homepage vedrà un banner che lo invita a sfogliare nuovamente quel catalogo.

 

3. Testi dinamici

Oltre alle immagini e ai prodotti dinamici, è possibile personalizzare persino i testi della Homepage per parlare in maniera più diretta ai singoli utenti.

Nell’esempio sotto la distinzione è tra visitatori e clienti. I primi vedranno la Value Proposition del sito, fondamentale per creare Trust e spingere i prospects al loro primo acquisto.

I già clienti invece, anche da non loggati (basta che non cancellano i cookies…) vedranno un messaggio personalizzato di “bentornato” con dati relativi ai punti accumulati + incentivo sul prossimo ordine:

Questi sono solo alcuni esempi di come è possibile personalizzare interamente la Homepage del tuo E-commerce.

Se vuoi approfondire questo ed altre tecniche di marketing automation, non puoi perderti il prossimo corso di Ecommerce Management!

Scopri maggiori informazioni alla pagina del corso.

Ti aspettiamo!

 

Marketing Automation Specialist - Mi occupo di marketing comportamentale e personalizzazione dell'esperienza di acquisto online. Ogni utente è diverso ed ha specifiche esigenze: è il sito che deve adattarsi a loro e non viceversa!
No Comments

    Leave a reply

    come-creare-una-homepage-interamente-personalizzata-con-bunting-ecommerceschool-blog-formazione-in-e-commerce-management
    [i]
    [i]