News

E-commerce: Poste Italiane ora consegna la sera e nel week end

Poste Italiane prende la strada dell’e-commerce. La consegna dei pacchi sarà effettuata dai suoi fattorini fino a sera (l’ultima sarà alle 19.45) e anche nel week end.

Una svolta storica da parte dell’azienda, che negli ultimi tre mesi, ha visto aumentare la consegna di pacchi del 50% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. La trasformazione digitale e l’incremento degli acquisti fatti tramite internet, sta cambiando completamente il lavoro dei portalettere, il quale sarà trasformato proprio per assolvere alle esigenze del mercato e-commerce.

Del resto anche i colossi come Amazon si sono sempre mossi nell’ottica di ottimizzare e rendere sempre più personalizzabili le modalità di consegna. Proprio il gigante americano, recentemente, ha avviato un progetto per testare la consegna della merce ordinata online direttamente nel bagagliaio dell’auto. Strategia che garantirebbe maggiori standard di sicurezza e ridurrebbe il furto dei pacchi.

Tornando a Poste Italiane, saranno circa 30mila i portalettere che consegneranno i pacchi tutti i giorni, fino alle 19.45 e anche nei week end. Ai portalettere saranno affidati pacchi fino a 5 chili, che rappresentano l’85% del fenomeno e-commerce.

Per ottimizzare il servizio e favorire la consegna al primo tentativo, verranno programmati i recapiti in base alle zone: la mattina più nei quartieri dove ci sono uffici, di pomeriggio e sera soprattutto nelle zone residenziali, dove solitamente di giorno non c’è nessuno in casa.

Entro l’anno, inoltre, Poste Italiane prevede di istituire 350 punti ritiro, dagli armadietti all’interno dei supermercati e centri commerciali ai negozi di quartiere. Il progetto è parte del piano, della durata di 5 anni, Deliver 2022, il quale prevede 2,8 miliardi di euro di investimenti per assicurarsi quote di mercato di rilievo nella distribuzione dello shopping online, nelle nuove forme di pagamento senza contante e nel mercato delle polizze. Il nuovo corso è già partito: ad oggi, sono 71 i centri di recapito interessati in 10 regioni.

Entro giugno il servizio di Poste Italiane sarà operativo in tutte le regioni italiane, con un aumento graduale dei centri interessati che andrà avanti per tutto il 2019. Il progetto mira a raggiungere quota 50 milioni di pacchi consegnati nel 2018, per crescere fino a 100 milioni nel 2022.

Post correlati

I numeri dell’Ecommerce in Italia per il 2016

Francesco Chiappini

Consegne e commerce: i corrieri per le spedizioni in giornata

Valentina Samara Ferrero

L’ e-commerce in Ungheria cresce: vale 1,38 miliardi euro con 4,6 mln di acquirenti

Marianna Siani

Lascia un commento

Accetto e dichiaro di aver letto l’Informativa Privacy