Adwords Articoli
ADWORDS

Adwords Ecommerce: 5 Consigli Prima di Attivare la tua Campagna

Adwords per gli ecommerce è un ottimo strumento di conversione a pagamento, ma più si satura il mercato e più il costo per click diventa costoso.

E’ necessario dunque ottimizzare al massimo le campagne oltre a selezionare le giuste keywords ed aumentare il punteggio di qualità per pagare meno ogni click.

Per l’ecommerce al momento le campagne di Google Shopping sono tra le più efficaci, ma questi consigli valgono anche per campagne di Rete di Ricerca o Display.

Infatti prima di attivare la campagna è bene che sia il sito sia le offerte siano ben studiate al fine di massimizzare l’investimento e aumentare il ROI (ritorno dell’investimento).

Ecco dunque 5 consigli da attuare prima di attivare la tua campagna adwords per ecommerce:

1) PREPARA E SELEZIONA OFFERTE E PROMOZIONI DEDICATE:

Per vendere un prodotto occorre presentarlo al meglio, posizionarlo ad un prezzo coerente con il mercato e sfruttare il time to market ( non puoi vendere i solari a dicembre o i costumi a gennaio)

Con i tuoi fornitori trova degli accordi su forniture promozionali o in vista di investimenti adwords cerca di spuntare prezzi migliori offrendo visibilità al brand.

Prima di andare online verifica per bene a che prezzi sono posizionati i tuoi competitor e se hai i prezzi più bassi mettilo in evidenza sul sito (prezzo migliore del web!), se sei fuori prezzo invece lavora su creare valore aggiunto con servizi aggiuntivi o bundle.
(Es: acquisti uno smartphone e hai una cover al prezzo speciale o in omaggio).

In generale cerca di coinvolgere il fornitore nel processo di vendita che verrà promozionato con Adwords.

[wpsm_box type=”info” float=”none” text_align=”left”]
Spesso ci si concentra sulla vendita dei prodotti, ma è l’acquisto dai fornitori invece che determina la competitività sul mercato, soprattutto rispetto ai competitor online e retail.
[/wpsm_box]

Se i prodotti che vuoi promuovere hanno uno scontrino medio molto basso probabilmente non hai margine a sufficienza per giustificare i costi di un click, pertanto calcola quanto ti costa acquisire un cliente rispetto al tuo margine sulle vendite e sulla frequenza del riacquisto medio dei tuoi clienti.

Il click di Google Shopping costa meno rispetto alla rete di ricerca (ovviamente dipende dai settori e dalle keywords), se hai poco budget puoi concentrarti su questo tipo di campagne.

2) ORGANIZZA AL MEGLIO LE CATEGORIE O CREA APPOSITE NUOVE

Sai già che da adwords gli utenti non devono atterrare sulla home page, ma sulla scheda prodotto oppure su delle categorie o sezione studiate appositamente per la campagna.

Se utilizzi Google Shopping i click atterreranno tutti sulle schede prodotto, mentre per la rete di ricerca o display ti consiglio di organizzare sul sito delle categorie o sezioni ad hoc, con contenuti e grafiche ben dettagliate e complete.

Per una farmacia online abbiamo creato delle sezioni apposite (per esempio su parola chiave Solari è stata creata una categoria apposita con una selezione in special price e descrizioni convincenti)

Se hai tanti prodotti ristringi la selezione e offri una gamma completa ma non ripetitiva, elimina i prodotti doppioni offri consigli e percorsi guidati all’acquisto.

Per ogni parola chiave cerca di far atterrare il visitatore in una sezione veramente rilevante rispetto a ciò che cerca. Se cerca scarpe nike nere fallo atterrare su una sezione con sole scarpe nike nere etc.

3) USABILITA’ DEL SITO E CHIAREZZA DEI CONTENUTI

Un utente cerca una parola chiave su Google. Vede il tuo annuncio convincente e clicca su questo. La pagina di atterraggio è uno dei principali fattori di conversione della tua campagna.

I fattori che influenzano la conversione oltre al prezzo e le garanzie, sono l’usabilità e la chiarezza dei contenuti.

[wpsm_box type=”info” float=”none” text_align=”left”]
Il copy riveste una parte fondamentale in quanto attraverso i tuoi contenuti sul sito è necessario continuare l’opera di convincimento iniziata con la stesura dei tuoi annunci adwords.
[/wpsm_box]

Elimina dunque descrizioni nozionistiche, scontate (o copiate -ancora peggio!) a favore di testi convincenti, dove vengono approfonditi quelli che sono i benefici e i vantaggi dei tuoi prodotti/servizi e il perchè il cliente deve acquistarli da te e non da altri.

L’usabilità inoltre è altrettanto importante, perchè deve favorire e velocizzare il processo di acquisto e non rallentarlo. Elimina le distrazioni, e studia una UX che converte i tuoi click.

Se vuoi approfondire ti consiglio la lettura dei seguenti articoli correlati:

4) ATTIVA LA PROTEZIONE CLICK FRAUDOLENTI

Ci sono stati diversi casi dove molti siti web hanno dimostrato che circa il 20% dei click pagati nelle loro campagne Pay per Click erano fraudolenti (derivanti da robots, click della loro concorrenza o semplici errori di conteggio).

Considerando che click sulla rete di ricerca possono costare anche 2 o 3 euro è bene proteggersi e ridurre al minimo le perdite fraudolente!

Più il tuo budget è alto e più è necessario attivare questo monitoraggio.

Solitamente i casi per cui riceviamo questi click fittizi sono 3 (spiegati in infografica di seguito):


Ci sono diversi software sul mercato dedicati o non, che offrono il servizio di Protezione dei Click fraudolenti, incluso ecommerce-automatico.it

Una volta individuati i tuoi click fraudolenti puoi fare 3 cose:

1) Nascondere le tue inserzioni agli IP che generano quei click

Puoi avere una lista degli Ip dei click fraudolenti, per esempio di un Ip che ha cliccato più di una volta su un tuo annuncio.
Puoi inserirli in Adwords per nascondere gli annunci a questi IP.

2) Chiedere rimborso a Google

Il software ti fornisce una lista comprensiva di tutti i click fraudolenti e sospetti tali, che potrai sottomettere a Google (o altri Advertiser) per richiedere il rimborso di quanto speso.

3) Inviare un messaggio quando uno di questi click atterra sul sito

I click fraudolenti che atterrano sul sito riceveranno un messaggio deterrente, per esempio la terza visita tramite click su Annuncio PPC comparirà messaggio privato.

Con il costo dei click attuali e soprattutto su Campagne con discreti budget si possono recuperare molti soldi.

5) ORGANIZZATI AL MEGLIO INTERNAMENTE

Attivare una campagna adwords per Ecommerce significa ricevere numerose visite sul tuo sito, e si spera anche numerose vendite!  E' inevitabile che molti clienti ti contatteranno per informazioni sul prodotto, sulla consegna, etc.

E' bene organizzarsi al meglio internamente per supportare al meglio questi contatti, utilizzando la live chat, un numero verde e rispondendo alle mail con la massima velocità.

Ci sono due articoli dedicati al customer care che ti consiglio di approfondire:

Oltre a questo tieniti pronto a ricevere più ordini del solito (sempre se sai fare campagne adwords!!) che andranno evasi con velocità e prontezza quindi chi si occupa delle spedizioni dovrà garantire un sostegno al picco delle vendite.

Se può tornarti utile, puoi utilizzare la tecnica dell' Over Delivery, ossia dare al cliente qualcosa in più di inaspettato.  Per esempio puoi inserire nei tuoi pacchi dei coupon con dei codici sconto, dei piccoli gadget omaggio, o semplicemente impreziosire i tuoi pacchi.

Se vendi cosmetica per esempio puoi riempire la tua scatola di foglie secche profumate, così il cliente rimarrà sicuramente colpito positivamente appena aperto il pacco.

Abbiamo visto alcuni consigli utili  su come organizzarsi al meglio prima di lanciare una campagna Adwords per Ecommerce, fatto questo sei pronto per sfruttare al massimo le potenzialità di Adwords.

Nell'articolo abbiamo parlato di Adwords, ma segui questi consigli per tutte le tue campagne SEM (a pagamento) come Facebook, le affiliazioni o i comparatori di prezzo.

Alla prossima!

Ecommerce School è anche su facebook!

[efb_likebox fanpage_url="https://www.facebook.com/pages/Ecommerce-School/391780104309414?fref=ts" box_width="250" box_height="" colorscheme="light" locale="it_IT" responsive="0" show_faces="0" show_header="1" show_stream="0" show_border="1" ]

Post correlati

[GUIDA TECNICA] Script Google ADS: guida sugli script AdWords

dev ecommerceschoo

Come Ottimizzare una campagna Adwords e pagare meno

Francesco Chiappini

Come Sfruttare il Remarketing Multicanale (Cross Channel)

Francesco Chiappini

2 commenti

federica 12 Settembre 2016 at 11:40

Ottimo articolo! Le consiglio di leggere anche questo dove le spiega “Campagna Marketing: quanto spendere?”

Rispondi
Francesco Chiappini 12 Settembre 2016 at 20:18

dove lavori non ti hanno detto che i link nei commenti non fanno linkbuilding, ma solo spam?

Rispondi

Lascia un commento

Accetto e dichiaro di aver letto l’Informativa Privacy

adwords-ecommerce-5-consigli-prima-di-attivare-la-tua-campagna