MANAGEMENT

Come Scrivere un Curriculum Efficace e Trovare Lavoro sul Web

Ho scritto questo articolo perchè quotidianamente ricevo contatti di ragazzi che mi chiedono quali sono i modi migliori per entrare nel mondo del lavoro nel settore del web marketing e dell’ecommerce.

Oggi il gradino tra gli studi e il mondo del lavoro è un abisso.

All’università non ti spiegano quali difficoltà incontrerai una volta sul mercato e come renderti appetibile alle aziende.

Sono rimasti in pochi i giovani che credono ancora di studiare per trovare subito un lavoro, ma nonostante questo, spesso si da per scontato che il lavoro sia dovuto o sia un nostro diritto (in verità dovrebbe esserlo ma la realtà è un’altra).

[wpsm_box type=”info” float=”none” text_align=”left”]
Piuttosto che perdere del tempo ad aspettare che il lavoro cerchi te è opportuno che crei le basi e ti rendi appetibile al mercato, cercando direttamente tu le aziende ed i settori dove vuoi inserirti, e proporti in maniera differenziante.
[/wpsm_box]

E’ difficile oggi per chi non ha un esperienza concreta e una qualifica professionale e specifica in un settore trovare opportunità nel mondo del lavoro.
In tempi di boom economico c’è lavoro per tutti, perchè la domanda è superiore spesso all’offerta.

Ma in tempi di contrazione economica come quella che stiamo vivendo i non qualificati vengono tagliati fuori e solamente chi è posizionato come esperto nel suo settore non avrà problemi nel lavorare sia come dipendente sia in proprio.

STUDIARE E FARE ESPERIENZA

Nel mondo del web e dell’ ecommerce c’è una grande richiesta di figure specializzate in quanto andare online ormai è una necessità per la maggior parte delle aziende, e quelle che già ci sono la maggior parte non “performano” come dovrebbero.

Ogni Giorno su Monster, Linkedin ed altri portali ci sono aziende che cercano figure di Ecommerce Manager (tra le più richieste), web marketing, social media marketing, sviluppatori (tantissimi), email marketing specialist, Adwords Account etc. oltre alle Agenzie Web che ricercano nuovi collaboratori

La maggior parte di queste aziende cerca figure con esperienza, e lo so che la prima domanda che puoi farti è "se non ho esperienza come me la farò mai?!"
ma se l'azienda fosse tua e avessi necessità di specialisti del settore cercheresti anche tu figure con uno storico e un'esperienza concreta e dimostrabile.

In un altro articolo (su come creare ecommerce scalabili e non lavorare più) scrivo anche di come le aziende non investano in formazione dei dipendenti.
Difficilmente troverai un'azienda che ti paga dei corsi o investe sulla tua crescita.

Per due motivi: Alcuni dicono che il dipendente lo assumono già formato, altri che se li formano poi crescono professionalmente chiedendo l’aumento di stipendio o cercando altra occupazione meglio retribuita.

Detto ciò ogni dipendente dovrebbe formarsi o avere lo stimolo di farlo già di per se, in quanto se diventerà un Master nel suo settore allora sarà ricercato dalle aziende stesse, quelle migliori però!

Pertanto è una tua (e solo tua) responsabilità Formarti e trovare il modo di fare Esperienza.

LA FORMAZIONE:
Se hai un minimo di disponibilità economica individua quali corsi specializzati seguire, affidati a chi realmente lavora e produce risultati nei settori dove insegna.

Ci sono tanti formatori nel campo Web che come unico lavoro fanno docenze, ma se non si applica quello che si insegna quotidianamente a livello operativo sul mercato non si possono portare nei corsi case history e dati realmente comprovati e soprattutto sistemi replicabili.

Non puntare a fare un corso tanto per farlo, nè pensa al risparmio. Sulla tua formazione non c'è migliore investimento.
Punta al meglio, leggi quello che scrivono, vedi i risultati che realmente raggiungono e i loro testimonial.

Ci sono poi dei corsi di formazione che garantiscono un tirocinio a fine corso, verifica bene quali aziende sono consociate e di non finire a fare fotocopie o a spedire fax invece di fare web marketing o ecommerce.

Infine un altro punto importante da ricercare in un corso è quanto è operativo. Andare ad un corso per farsi leggere delle slide non ha senso, il corso deve essere operativo e far vedere in real time come si utilizzano gli strumenti web su case history reali ed attuali.

E' importante uscire dal corso con delle conoscenze da poter applicare il giorno dopo non un mucchio di teoria che potevi leggerti sui libri o sui blog.

Se invece non puoi permetterti ancora dei corsi, sul web trovi moltissimo materiale a tua disposizione su Blog e Social Network.

I Social network con i suoi gruppi e luoghi di discussione molto "targettizzati" può essere un' ottima opportunità per apprendere le basi e fare domande opportune. Oltre a questi, affianca la lettura di libri e manuali e cerca di mettere in pratica tutto quello che apprendi.

E' certo che in questo settore bisogna formarsi in continuazione.
Anche io dopo 10 anni di esperienza e nonostante abbia le giornate già molte piene, trovo ogni giorno lo spazio per studiare e continuare a formarmi.

[wpsm_box type="info" float="none" text_align="left"]
Metti in cima ai tuoi obiettivi la volontà di crescere professionalmente, di dedicare ogni giorno parte del tuo tempo allo studio e vai a fondo in tutto ciò che studi.
[/wpsm_box]

La profondità può essere un fattore differenziante rispetto ai tuoi colleghi o competitor nella ricerca di lavoro.
Per farti un esempio nell'articolo sulle integrazioni delle Mail Marketing parlo di come integrare CMS e Piattaforme di Mail Marketing.

Se vuoi specializzarti in Mail Marketing questa è una di quelle conoscenze che possono farti fare il salto di qualità o darti un angolo d'attacco favorevole quando andrai a proporti ad un'azienda.

L' ESPERIENZA:
Come dicevo la maggior parte degli annunci di lavoro ricercano personale con esperienza.

Ti propongo 2 soluzioni per fare esperienza:
1) Vai a lavorare Gratis! 
So che stai storcendo il naso, ma se passi le tue intere giornate a casa o in giro con gli amici lamentandoti che non trovi lavoro, allora piuttosto cercati un azienda che possa farti fare una stage oppure un periodo di 6-12 mesi dove tu apprendi ed in cambio aiuti l'azienda in qualche mansione.

Personalmente ho fatto ed iniziato così. A 20 anni mi piaceva la grafica, conoscevo bene photoshop, html, flash (oggi non si usa più) e dreamweaver (per scrivere siti in Html). Mi ero comprato dei manuali e avevo studiato da solo questi libri. Mi mancava però metterli in pratica.

Così iniziai a presentarmi personalmente presso studi grafici, agenzie web, fotografi ed in breve tempo trovai una Web Agency che fu ben contenta di tenermi per 12 mesi in tirocinio gratuito e non retribuito.

Potevo mantenermi perchè avevo un secondo lavoro serale ma quello che più mi importava era di raggiungere i miei obiettivi e crescere. Alla fine del tirocinio l'azienda, vedendo il mio impegno, mi propose un contratto annuale di collaborazione (al tempo c'era il CO.CO.PRO).

Grazie a questa esperienza ho iniziato ad entrare nel mondo del lavoro e a scalare sempre più in alto.

Considera che negli anni 50/60 tutti andavano a lavorare Gratis presso le varie botteghe degli artigiani.
Non c'erano aziende o corsi di formazione o manuali di marketing da studiare. Se volevi imparare un lavoro dovevi andare a bottega.
Il "garzone" di bottega apprendeva il mestiere in cambio di lavoro non retribuito.

Oggi i tempi sono cambiati  e sicuramente siamo figli del consumismo e ci sembra tutto dovuto.
Sicuramente è ingiusto che dopo tanti anni di studio non si abbia possibilità di accesso diretto al lavoro.

Ma è la realtà dei fatti.
Quindi se stai passando le tue giornate sul divano piangendoti addosso che non si trova lavoro, piuttosto mettiti in moto e dai valore al tuo tempo.

2) Fai esperienza da solo!

Tanti Ecommerce Manager hanno iniziato vendendo sui marketplace e facendosi le ossa da soli per poi avviare propri ecommerce o trovare collaborazioni.

La migliore esperienza è quella che puoi fare sulla tua pelle. La parte legata al front end del tuo sito la puoi studiare sui manuali o da altre fonti (come realizzare un blog in Wp, installare Prestashop o Magento e configurarli, etc) ma la parte legata al Management aziendale di un ecommerce difficilmente la troverai scritta nei manuali.

Se vuoi fare l' Ecommerce Manager per esempio iniziare a vendere in dropshipping ti darà l'opportunità di incominciare a padroneggiare le seguenti attività:

  • Realizzazione del sito e/0 Negozio Ebay/Amazon
  • Gestione del catalogo: Pubblicazione, Aggiornamento prodotti, allineamento giacenze
  • Vendita: Rispondere alle domande dei clienti, telefonate, mail, live chat.
  • Ordini: Invio Ordini al fornitore
  • Amministrazione: Fatturazione, Gestione incassi, pagamenti fatture fornitori
  • Customer Care: Gestione problematiche, Resi, Giacenze corriere, merce smarrita.
  • Gestionale: Hai una partita iva, hai dei costi e delle adempienze da gestire (Commercialista etc)

Che sono una parte integrante e fondamentale del processo di gestione di un sito web.

Vendere in Dropshipping (ti consiglio di leggere l'articolo dedicato se ancora non lo hai fatto) per esempio sicuramente non è il miglior modo per fare impresa, ma un'ottima opportunità per imparare i processi e vivere da dentro un ecommerce.

E magari oltre a farti le ossa riuscirai a tirarci fuori una piccola entrata secondaria.

SPECIALIZZATI IN UNA DISCIPLINA PRIMA DI TUTTO

Questo settore è davvero vasto e profondo. Essere bravo su tutto è difficile in quanto ogni specializzazione ha un livello di profondità davvero ampio.

Sono del parere che se fai Adwords è necessario conoscere anche i Social, la Seo, la User Experience, la CRO etc... però almeno in fase iniziale restringi il tuo campo di crescita ad una qualifica e punta a diventare un riferimento, un esperto, un Master, in quella disciplina.

Ecco un elenco di specializzazioni sulle quali puoi orientarti:

  • Google Adwords
  • Facebook Ads & Social Media Marketing
  • Copywriting
  • Direct Marketing (nelle aziende c'è bisogno come il pane di fare questo tipo di marketing a risposta diretta)
  • Mail Marketing
  • WordPress Blogging
  • Gestione Back End piattaforme Ecommerce (Magento/Prestashop)
  • Seo su Marketplace

Non ho inserito la Seo non perchè non serve, anzi studiala perchè è necessaria, ma non cercare di diventare il riferimento del settore perchè c'è già tanta competizione.
Se vuoi diventare un master nella Seo fai dei tuoi test e produci case studies. Molti sono teorici e non si basano sui fatti, può essere un vantaggio.

Comunque c'è mercato e richiesta di figure Seo, e molti oggi lavorano e con ottimi risultati.

Considera che tutte le discipline si aggiornano in continuazione ma la Seo è una di quelle che corre più veloci di tutte perchè è un inseguimento costante agli algoritmi di Google. Se decidi di fare Seo raddoppia il tempo da dedicare ai tuoi studi.

Una sotto-specializzazione Seo potrebbe essere quella di farla focalizzata sui Marketplace. Ossia indicizzare e posizionare negozi e prodotti su Amazon, Ebay, Etsy, Pixmania etc piuttosto che rispetto a Google.

Pensaci perchè c'è richiesta. Se studi come farlo e trovi il metodo per creare un sistema di indicizzazione e puoi garantire i risultati allora potrai contattare direttamente i venditori e vendere il tuo servizio.

Oppure nel mondo delle affiliazioni ci sono opportunità di monetizzazione (a fronte di molto lavoro, specialmente iniziale), e ci sono molti miei conoscenti che vivono di questo e passano il loro tempo su isole al sole.

[wpsm_box type="info" float="none" text_align="left"]
Inizia a specializzarti in una disciplina e cerca di crescere costantemente. Avendo una specializzazione sarà più facile differenziarsi da tanti altri "specialisti generici del settore".

Una volta che sarai diventato un Master nella tua disciplina potrai iniziare ad aggiungere altre discipline, mattone su mattone costruirai una stabile e forte conoscenza delle materie.
[/wpsm_box]

SCRIVERE UN CURRICULUM EFFICACE E VENDERE SE STESSI

Il curriculum non è una carta di identità, ne la tua autobiografia, ne chi lo legge vuole sapere che hobby hai o chi è la tua famiglia di origine.

All'imprenditore interessa fare soldi. Assumere una persona, specialmente in Italia, è visto spesso come un costo e non come un investimento.

[wpsm_box type="info" float="none" text_align="left"]
Decidi tu se venderti come un costo (quindi con il solito curriculum) oppure come un investimento.

Per venderti come un investimento il tuo curriculum deve essere incentrato e focalizzato sui benefici che la tua figura può portare all'interno del suo business.
[/wpsm_box]

In una delle aziende con la quale collaboro e gestisco l'ecommerce da 4 anni, riceviamo ogni giorno tantissimi curriculum, tutti uguali e soprattutto nessuno risulta davvero interessante.

Lascio da parte i riferimenti a tutti quei curriculum che riceviamo dove ragazzi cercano lavoro nel settore web e nel loro curriculum si parla di esperienze in ristorazione, commessi di negozio etc. e non si domandano il perchè non li chiama nessuno.

Quando si cerca un lavoro bisogna avere chiaro quello che si vuole fare. Se hai fatto il commesso fino ad oggi e vuoi fare ecommerce o web marketing è necessario che indirizzi tutte le tue risorse a formarti in materia e a fare esperienza come detto su nell'articolo.

Solo dopo potrai essere un minimo attraente per le aziende di settore.

[wpsm_box type="info" float="none" text_align="left"]
Oggi è necessario differenziarsi non solo a livello di business, ma anche a livello personale.
Se tutti scrivono curriculum in formato europeo non significa che sei obbligato a farlo anche tu.
[/wpsm_box]

Se lavori nella Grafica per esempio creati un curriculum originale e creativo.
Di seguito un curriculum di Philippe Dubost che è diventato virale su tutto il web.

A parte l'esempio, esci dalla logica del curriculum ed entrare in quella di una Lettera di vendita dove vendi te stesso.
Il tuo curriculum deve iniziare scrivendo delle tue motivazioni e delle tue potenzialità e continuare con quello che puoi portare all' azienda.

Sul web trovi utili tool con il quale crearti un curriculum accattivante e convincente come CvWizard che ha molti curriculum vitae di esempio

NON PUOI INVIARE LO STESSO CURRICULUM A TUTTE LE AZIENDE!

Devi avere un curriculum (o lettera di vendita di te stesso:) ) per ogni azienda che sta cercando o che hai individuato in autonomia.

Se individui l'azienda X, studia il loro business, il loro sito web, utilizza strumenti come Sem Rush o simili per vedere quanto volume di traffico hanno, se investono in Adwords, iscriviti alla loro newsletter, etc e ragiona su quale può essere la tua attività all'interno dell'azienda.

Bisogna Essere propositivi!

[wpsm_box type="info" float="none" text_align="left"]
Il fine del tuo curriculum è di spiegare all'imprenditore che sei focalizzato sulla sua azienda, che ci tieni e vuoi lavorare con loro.
Altrimenti l'imprenditore ti vedrà sempre e solo come uno dei tanti che sta cercando un lavoro perchè non riesce a pagare le bollette o vive ancora a casa con i genitori.
[/wpsm_box]

Le aziende hanno bisogno di persone Smart, c'è crisi e devono trovare i giusti collaboratori.
Inizia a differenziarti, crea un curriculum personalizzato per ogni azienda, esci dagli schemi e incentra i tuoi contenuti sui benefici che offri a chi può assumerti.

Se non sai come renderti utile per una azienda e non hai idea di come poter essere utile, allora non sei pronto per quella azienda, ed in generale forse hai bisogno ancora di formarti nella tua disciplina e di ottenere skills per candidarti successivamente.

AFFIANCA UN BUON PROFILO LINKEDIN, UN BLOG E UN EBOOK:

Per quanto Linkedin ancora oggi in Italia conti poco è buona cosa avere un profilo completo e una rete di collegamenti del settore.
Inoltre puoi partecipare a gruppi dedicati al web (idem su altri social vedi fb) ed iniziare a farti conoscere.

Anche su Linkedin utilizza un testo di presentazione come se stessi vendendo te stesso a una azienda (qui vedi il mio profilo).
Parla e rivolgiti sempre al tuo target. Parla di business, di web e di lavoro. Dei tuoi hobby o le frasi fatte non servono e sono controproducenti.

In generale i Social Network vanno sfruttati per creare una identità digitale che crescerà nel tempo.
Come farlo nello specifico non è in topic con l'articolo ma ne parlerò nelle prossime occasioni.

Oltre al profilo Linkedin, per presentarti meglio durante la ricerca di lavoro può essere un ottimo biglietto da visita un tuo blog, dove scrivi in merito alla tua professione e alla materia di tua competenza. Se sei agli inizi puoi utilizzare piattaforme gratuite come Blogger oppure sempre con una spesa modica puoi farlo su WordPress (scelta consigliata).

Se sei già molto bravo in una disciplina, e quello che scrivi ha un senso e piace, il Blog può diventare il tuo curriculum online, e saranno le aziende stesse a contattarti per lavorare con loro.

Infine un Ebook (o un libro se ne hai capacità e contenuti) a corredo del tuo curriculum confermerà la tua specializzazione in materia e comunque anche questo può essere un elemento differenziante.

Ora passiamo al momento topico, il colloquio.

IL COLLOQUIO DI LAVORO: ATTACCARE NON SUBIRE!

Ok! Vi siete formati e il vostro curriculum alternativo ha avuto successo.
Finalmente venite selezionati per un colloquio di lavoro. Il tuo scopo è quello di stupire.

Gli imprenditori Italiani sono abituati a fare colloqui con delle risorse che parlano di quello che hanno fatto precedentemente e non riguardo quello che possono fare per la loro attività.

Presentati al colloquio avendo studiato a fondo l'azienda, cerca di estrapolare i dati che ti servono.

Ecco come puoi prepararti:

  • Con il plugin Wappalyzer per il tuo browser identifica il CMS che utilizzano (se Wp, Magento, Prestashop etc)
  • Individua nel loro sito quali sono le aree da migliorare
  • Iscriviti alla loro newsletter e vedi come la sfruttano
  • Richiedi un bilancio per capire quanto fatturano e quanto sono grandi (puoi farti aiutare da un consulente nella lettura)
  • Utilizza strumenti come SemRush o simili per visualizzare traffico organico e a pagamento ed altre info utili
  • Studia l'audience e il loro posizionamento sui social

Ci sono anche altre modalità più avanzate per analizzare un' azienda ma per il momento concentrati su queste.
Studia e prepara delle possibili soluzioni e miglioramenti e sviluppale in attività da effettuare che andrai a gestire tu.

[wpsm_box type="info" float="none" text_align="left"]
Renditi utile per l'azienda, diventa un valore e un'opportunità per chi decide di investire su di te.
Prendi in mano il colloquio, fai vedere che hai capacità di analisi, che hai studiato l'azienda e che sei un investimento e non un costo.
[/wpsm_box]

CONCLUSIONI:

Sicuramente non è facile generalizzare quando si parla di occupazione.
Ho scritto questo articolo in base alla mia esperienza e a quello che vedo ogni giorno.

Se non sei d'accordo su quello che ho scritto, prima di dissentire, se sei senza lavoro, segui alla lettera l'articolo, mettilo in pratica e poi ne riparliamo!

Il mondo è nelle tue mani! e solo continuando a studiare giorno dopo giorno diventerai un Master e raggiungerai i tuoi obiettivi professionali.

Che ti auguro con tutte le mie forze!
Continua a seguirmi!

 

[efb_likebox fanpage_url="https://www.facebook.com/pages/Ecommerce-School/391780104309414?fref=ts" box_width="250" box_height="" colorscheme="light" locale="it_IT" responsive="0" show_faces="0" show_header="1" show_stream="0" show_border="1" ]

Post correlati

Come scegliere il Miglior corriere per il tuo Ecommerce

Francesco Chiappini

Cosa deve sapere un E-commerce Manager di successo

Francesco Chiappini

Start-Up Ecommerce: come MondoPorter è diventato una storia di successo di Shopify

Francesco Chiappini

4 commenti

Madalin 6 Gennaio 2015 at 20:43

Ottimo articolo. Ho seguito piu o meno la stessa strada. Solo che io sono andato vero il web marketing e seo.

Con il pasare del tempo ho iniziato ad appasionarmi a WordPress, e oggi sto finendo di svvilupare una piattaforma dove la gente si puo creare un sito web WordPress professionale senza dover impostare account di hosting o acquistare chissa che premium membership per avere accesso a temi e plugin.

Se vuoi puoi, tutto il resto e una scusa.

Rispondi
Francesco Chiappini 6 Gennaio 2015 at 20:51

Ciao Madalin,

Grazie per il tuo commento ed in bocca al lupo per i tuoi obiettivi professionali!

Rispondi
Ilaria Sarasini 6 Marzo 2015 at 17:25

Tutto estremamente interessante, davvero.
Da seguire.
Grazie

Rispondi
Luigi 16 Ottobre 2015 at 19:03

Ho trovato le riflessioni proposte molto a valore.
Per chi volesse approfondire o affidarsi a professionisti per tradurre e valorizzare il proprio curriculum, sul sito https://curriculuminglese.com/creare-scrivere-revisionare-il-tuo-curriculum/
ho trovato un servizio ottimo e molti suggerimenti per chi cerca lavoro.

Rispondi

Lascia un commento

Accetto e dichiaro di aver letto l’Informativa Privacy

come-scrivere-curriculum-efficace-e-trovare-lavoro-nel-web