ecommerce del vino in cina
News

Ecommerce del Vino Italiano in Cina con Alibaba di Jack Ma

All’occasione del Vinitaly, l’imprenditore Jack Ma, Ceo dell’Ecommerce Alibaba, aveva annunciato che molto presto avrebbe introdotto l’Ecommerce del Vino Italiano in Cina con l’obiettivo di vendere vino italiano di alta qualità alla nuova classe abbiente cinese.

Alibaba è una piattaforma con sede in Cina che usa il canale dell’Ecommerce per vendere oggetti di consumo quotidiano. Fondata in Cina nel 1999, ad oggi rappresenta il primo market place in suolo cinese, che ora ambisce a vendere prodotti vitivinicoli italiani online.

Non a caso, da qualche anno, il colosso di Alibaba si è interessato ai prodotti agroalimentari ed enogastronomici italiani e in particolar modo al vino. L’inizio della nuova era dell’Ecommerce del Vino Italiano in Cina verrà inaugurato con una giornata interamente dedicata all’incontro delle aziende vinicole nostrane con i futuri partners cinesi: stiamo parlando del Wine/Wine, che si terrà il 9 settembre prossimo.

La scelta dei vini italiani, per Jack Ma, dipende da due fattori:

  1. la qualità del vino italiano rispetto ad altri paesi produttori
  2. la bassa percentuale di vendita online di vino italiano rispetto ai competitors stranieri

Come banco di prova, Alibaba collauda l’Ecommerce del Vino Italiano Vino75, l’enoteca online italiana, fondata nel 2014, che possiede un inventario di oltre 1600 etichette di vino italiano.

Il fondatore di Vino75, Andrea Nardi Dei, è il primo imprenditore del vino digitale a ratificare l’accordo con Jack Ma per la vendita di vino italiano in Cina. L’obiettivo di entrambi è di raggiungere le quote di vendita del vino francese in Cina, che si attestano ad un 55% a differenza di quelle italiane, che sono al momento ad uno scarso 6%.

Jack Ma si vede ottimista, ma prima di fare un vero e proprio bilancio, vuole aspettare tre date importanti per il popolo cinese: il black friday cinese, il Natale e il Capodanno cinese. Solo allora, si potrà stimare l’apprezzamento del vino italiano in Cina, attraverso i canali di vendita online.

Dal discorso tenuto al Vinitaly, Jack Ma vuole diventare il promotore del vino italiano in Cina

Voglio essere l’ambasciatore dei prodotti italiani in Cina, Alibaba deve essere la porta di ingresso dei prodotti italiani in Cina

 

Fonti: Il Sole 24 oreAnsa – Winenews

Post correlati

Fiat firma un accordo con Amazon per vendere macchine online

Francesco Chiappini

Le bacche di Goji, il Bio e l’Ecommerce

Francesco Chiappini

Indice Prisync 100: i prezzi online degli Ecommerce in Francia sono i più alti

Marianna Siani

Lascia un commento

Accetto e dichiaro di aver letto l’Informativa Privacy

ecommerce-del-vino-italiano-in-cina-con-alibaba-di-jack-ma-ecommerceschool-blog-formazione-in-e-commerce-management