Migliora le immagini delle tue schede-prodotto

Finalmente, dopo soldi spesi in campagne adwords, email marketing e diffusioni virali sui social network, gli utenti cominciano ad atterrare sul tuo sito. Girovagano un pò sulle categorie, poi finalmente tra la mole di prodotti che hai a disposizione ne scelgono uno e ci cliccano sopra. Subito si apre la scheda del prodotto, ed è qui che comincia il “momento della verità”.

L’atterraggio sulla pagina del prodotto è infatti uno dei momenti più delicati nella fase di vendita online. Basta un piccolo dettaglio, una descrizione troppo prolissa, una immagine fatta male, una distrazione di troppo, e l’utente non ci pensa su due volte a chiudere tutto e dimenticarsi per sempre di te!

Per questo motivo le schede-prodotto del tuo ecommerce sono essenziali, e in quanto tali dovrai prestare massima cura nel costruirle senza lasciare alcun elemento al caso. Di seguito voglio mostrarti 5 buone pratiche che potrai cominciare ad implementare da subito. Vedrai che nel giro di poco i cambiamenti si faranno sentire e le tue conversioni aumenteranno!

1. Utilizza immagini ad alta definizione zoomabili

Una immagine vale più di mille parole, specialmente se si tratta del prodotto che vuoi vendere! Una indagine condotta dal Nielsen Norman Group ha mostrato come le immagini siano il fattore chiave nel processo decisionale dell'acquisto online.

Lo sapevi?
Il nostro cervello elabora le immagini 60mila volte più velocemente rispetto a un testo

Mentre i testi (seppure importantissimi) presuppongono un impegno attivo da parte  dell'utente che "decide" di leggerli, le immagini si fissano nella mente in maniera immediata e automatica: parlano direttamente all'inconscio delle persone! Ed è proprio nella mente inconscia che vengono elaborati i processi decisionali che sottendono all'acquisto, per cui occorre fare attenzione.

L'immagine principale della scheda prodotto è come il cantante di un gruppo rock, o l'eroe di un film d'azione: deve essere grande e catturare subito l'attenzione, con una alta risoluzione (evita le foto amatoriali!) e inoltre deve essere zoommabile.

Questo perché prima di acquistare un cappotto, una borsa o un paio di occhiali online l'utente vuole assicurarsi che il prodotto sia proprio come lo vuole lui: se non sarà sicuro al 100% su quello che sta per acquistare, in lui cominceranno a nascere incertezze e esitazioni che lo porteranno a desistere dal suo intento.

Case Study: unicamente allargando le immagini delle proprie schede prodotto, Hyundai Netherlands è riuscita nel giro di breve tempo ad incrementare le proprie conversioni del 62%.

 

 2. Mostra il tuo prodotto a 360°immagine che ruota a 360°

 Quando vuoi comprare un oggetto in un negozio, suppongo che per prima cosa lo prendi in mano e cominci ad analizzarlo da diverse angolazioni. Lo compreresti lo stesso se il commesso ti dicesse che puoi guardarlo solo da dentro la vetrina? Non credo. Ovviamente in un ecommerce le cose sono più complicate in quanto la user experience è decisamente più ridotta.

Esistono però alcuni espedienti per arginare la virtualità dell'esperienza-acquisto. Uno di questi è la possibilità di poter ruotare i prodotti di 360°. Tenendo premuto sull'immagine con il cursore del mouse, l'utente potrà guardare il prodotto da diverse angolazioni, analizzandolo nei minimi dettagli.

In questo modo l'utente percepirà l'oggetto più vicino a sé, sentirà di avere più controllo della situazione e più strumenti a disposizione per poter scegliere. Ovviamente il discorso non ha senso se vendi cose come infoprodotti o schede hardware, ma può diventare di grande importanza se i tuoi prodotti hanno un alta componente estetica, come automobili, motori, abbigliamento, scarpe e altro.

Se vuoi creare immagini che ruotano a 360° per le tue schede-prodotti ti consiglio di acquistare Ortery Photocapture 360, in vendita al prezzo di 2.400 dollari. In sostanza si tratta di una piattaforma girevole e un software di controllo, che collegati a una telecamera digitale permettono di scattare foto ad un oggetto a 360°. Può scattare fino a 200 foto, ma per una resa gradevole una ventina possono bastare.

Scattare foto a 360 di tutti i tuoi prodotti è una operazione che può richiedere diverso tempo, risorse e spazio sul proprio hosting, per cui se non te la senti, valuta in alternativa l'idea di utilizzare le foto della gallery per riprendere il prodotto da diverse angolazioni, in modo da renderlo visibile in tutta la sua superficie.

Case Study: il sito di ecommerce duematernity.com inserendo immagini con visuale a 360° è riuscita ad incrementare le proprie conversioni del 27% rispetto alle normali foto.

 

3. Mostra le immagini nel loro contesto

 

Collocando i prodotti nel loro contesto di utilizzo, sarà più facile per l'acquirente immaginare l'utilizzo che ne farà. Pensaci bene: il grill della foto sopra associato allo sfondo non ti rievoca forse piacevoli immagini mentali come una grigliata all'aperto con gli amici o la famiglia? Questo impatto emotivo dà all'utente una spinta maggiore all'acquisto, il che è un grande vantaggio per te!

Per lo stesso motivo, se il tuo ecommerce vende abbigliamento, valuta seriamente l'idea di mostrare i tuoi capi indossati da persone, darà una idea più chiara dello stile e sarà più facile immaginarselo addosso.

Generalmente mostrare gli oggetti nel loro contesto incrementa le decisioni di acquisto, ma come ormai avrai capito non esiste una regola "universale" valida per tutti gli ecommerce: utilizza gli A/B test per capire quale soluzione porta maggiori vantaggi al tuo business.

 

4. Rendi semplice visualizzare versioni alternative dello stesso prodotto

 

Nella navigazione tra le schede prodotto di un ecommerce, non c'è niente di più frustrante di quando ti viene mostrato il prodotto di un unico colore generico, senza darti la possibilità di vedere la resa degli altri colori a disposizione.

Stesso discorso per altre caratteristiche del prodotto, come le misure di un armadio, o i differenti materiali con cui può essere realizzato. Assicurati quindi di rendere ben visibili le variazioni de tuoi prodotti, in modo che l'utente non debba scrollare con il mouse né cercare troppo in giro con lo sguardo.

Il sito della Nike è un esempio positivo di come realizzare una efficace interfaccia utente per le schede prodotto. Le variazioni del colore sono situate in un posto strategico e molto visibile, al di sotto del prezzo e appena sopra la call to action.

immagini in schede prodotto ecommerce nike

Nell'immagine qui sotto puoi invece vedere un esempio negativo, all'opposto di quanto fa Nike. Le scarpe in questione non presentano versioni alternative con differenti colori, per cui una volta che l'utente atterra sulla scheda prodotto ha solo due opzioni: o comprare (perché il bianco era proprio il colore che cercava) o uscire e cercare una versione della stessa scarpa di un altro colore.

immagini nelle schede prodotto ecommerce

 

5. Rendi il prodotto più accattivante con un video

Ricorda che nel commercio elettronico il tuo potenziale cliente non può toccare o sentire il tuo prodotto; inoltre, non avrà a fianco a sé un commesso che gli spiegherà i punti di forza e le caratteristiche salienti, che dovrà andarsi a leggere di persona. E allora perché non semplificare le cose ed inserire, accanto alle foto, anche un bel video?

In questo modo si possono mettere in rilievo le qualità del prodotto e fornire tutti i dettagli che avrebbero potuto essere facilmente trascurati durante la lettura di una descrizione. Se poi ti occupi di prodotti artigianali, puoi sfruttare il canale video per descrivere il processo attraverso cui il prodotto viene realizzato.

Le possibilità offerte da un video sono infinite, solo tu potrai sapere quale sarà la strategia che si adatta meglio al tuo business. Se vuoi realizzare video-demo per i tuoi prodotti tieni presente alcuni concetti chiave:

  • Il video deve essere breve. Le statistiche dimostrano che le persone fermano un video che dura più di 2 minuti, per cui cerca di essere sintetico.
  • Assicurati di avere una buona illuminazione. Non c'è niente di peggio di un video-demo con ombre minacciose alle spalle.
  • Qualità audio. Durante il video non devono esserci rumori di sottofondo e il suono deve uscire nitido e pulito. Se puoi disporre di un tecnico, registra audio e video separatamente poi richiedi di montare il tutto in un secondo momento.
Case Study: Il sito di ecommerce Zappos.com ha incrementato le vendite in modo significativo (dal 6 al 30%) utilizzando demo video sulle pagine dei prodotti.

 

Per concludere, nell'immagine qui sotto trovi un esempio di come NON realizzare una scheda prodotto. Di cose negative ce ne sarebbero tante, ma per rimanere sul tema immagini basterà notare:

  • unica immagine poco zoomabile e non ad alta definizione
  • nessuna galleria di immagini
  • nessun contesto
  • nessun video
  • nessuna versione alternativa del prodotto
errori da evitare scheda prodotto ecommerce

Sinceramente: tu compreresti mai da questo sito?

 

Marketing Automation Specialist - Mi occupo di marketing comportamentale e personalizzazione dell'esperienza di acquisto online. Ogni utente è diverso ed ha specifiche esigenze: è il sito che deve adattarsi a loro e non viceversa!
No Comments

    Leave a reply

    migliora-le-immagini-delle-tue-schede-prodotto-ecommerceschool-blog-formazione-in-e-commerce-management
    [i]
    [i]