Come funziona il dropshipping nell’ecommerce

Con il dropshipping i proprietari di e-commerce possono vendere prodotti ai loro clienti senza doverli stoccare in un vero e proprio magazzino.

Non si tratta di una novità, ma di un modello di business partito negli Stati Uniti negli anni 2000 e che si è poi diffuso rapidamente in tutto il mondo.

Zappos ha iniziato la sua attività di dropshipping nel 1999. Gran parte dell’offerta su ebay è venduta in modalità dropshipping.

Se i grandi nomi non attirano la vostra attenzione, sappiate che oggi, fino al 33% dell’intera industria del commercio elettronico utilizza il dropshipping come modello primario di gestione dell’inventario.

Gli imprenditori di piattaforme e-commerce su piccola scala amano il dropshipping perché non c’è un inventario da tenere, il che si traduce in un investimento iniziale più basso.

Non dover gestire un inventario consente inoltre di concentrarsi maggiormente sulla cosa più importante, vale a dire l’ingresso di nuovi clienti ed il marketing.

Cos’è il dropshipping e come funziona

A questo punto vi potreste chiedere, come funziona dropshipping? Forse avete sentito il termine galleggiare in giro su varie piattaforme e-commerce o forse questa è una delle prime volte che incontrate il concetto.

In poche parole, dopo che un dropshipper ha venduto un prodotto, lo acquista da un fornitore e lo fa spedire direttamente al cliente.

In genere, il processo funziona come segue ed è illustrato nella grafica:

Un e-commerce pubblica prodotti sul suo sito web, da cui un cliente effettua un ordine e paga per l'articolo.

Successivamente, il commerciante effettua un ordine per lo stesso prodotto dal fornitore comunicando i dati del cliente finale al quale il fornitore spedisce (spesso in forma anonima).

Il fornitore si occuperà della spedizione e passerà al merchant il tracking number per monitorare l'ordine (da rigirare al cliente finale).

E' bene considerare quelli che sono i vantaggi principali del dropshipping in primis ti permette di avere una struttura molto liquida e di non avere costi e merce a terra, ma viene sfruttato il magazzino e il servizio del fornitore.

Questo è un grande vantaggio ma il dropshipping presenta

I vantaggi sono molteplici

- Non hai magazzino e puoi iniziare subito a vendere

- non è necessario che chi fa dropshipping sia un’entità commerciale consolidata prima di avviare i loro e-commerce ne tanto meno che faccia investimenti iniziali considerevoli.

- i dropshipper hanno accesso a milioni di prodotti. Immediatamente.

Gli svantaggi altrettanto sono molteplici (ed è bene che li consideri)

Ovviamente ci sono anche degli svantaggi, tra cui l’elevata concorrenza a causa delle scarse barriere all’ingresso e il fatto che non si vendono prodotti proprietari, ma commodities.

Ciò fa scendere i prezzi, dato che l'offerta è abbondante. Di conseguenza, il margine di profitto è generalmente basso.

Sicuramente il dropshipping è utile per chi vuole arrotondare e non certo per chi intende fare l'imprenditore.

Se vuoi approfondire tutti gli svantaggi, cosa fare attenzione e come fare con criterio dropshipping, ti rimando all'articolo dedicato.

 
No Comments

    Leave a reply

    dropshipping-cos-039-e-come-funziona-quando-apri-un-ecommerce
    [i]
    [i]