Search Engine Ecommerce: Aumenta le conversioni migliorando la ricerca interna

Il web è pieno di contenuti, prodotti e servizi. Grazie ai motori di ricerca riesci ad accedere direttamente a ciò che realmente stai cercando ovviando perdite di tempo. Dall'altro lato Google ed altri ( quando parliamo di motori di ricerca principalmente parliamo di Google 🙂 restituiscono i risultati migliori secondo delle metriche che qualificano determinati siti rispetto al tipo di ricerca ed utenza.

Questa (scontata) premessa solo per introdurre una ricerca parallela alla ricerca di Google, quella relativa alla ricerca interna del tuo sito.

Sia che tu abbia centinaia sia migliaia prodotti nella tua gamma, è fondamentale migliorare la ricerca di questi.

Secondo un analisi della società di ricerche Marketing Sherpa (link allo studio originale) il 43% dei visitatori che arrivano su un sito e-commerce intraprende subito, come prima cosa, l’azione di cercare il nome di un prodotto (27% degli utenti) o di una categoria (16% degli utenti) nella search box del sito (la ricerca interna all’ecommerce).

Non ti nego che mi capita quotidianamente di visitare siti, anche con grandi flussi di traffico, che non utilizzano una search engine potenziata. Nel caso specifico ci sono piattaforme CMS come Magento che di default offrono una search engine interna piuttosto scadente.

Quali plug-in utilizzare per migliorare la ricerca interna

Ci sono molti plugin per i tuoi CMS da poter utilizzare per potenziare la tua ricerca interna ed offrire al tuo cliente subito ciò che cerca.

aumentare le conversioni migliorando la ricerca interna

Nell’esempio qui di fianco è installato il plugin Searchanise

(http://start.searchanise.com) su un B2B da me realizzato su piattaforma Magento. E’ un plugin gratuito (nella versione base) ottimizzato per la piattaforma ecommerce Magento.

Searchinese è sicuramente un plug-in abbastanza basico e relativamente configurabile, ma sicuramente meglio della ricerca di default.

Se cerchi qualcosa di più professionale e performante (consiglio vivamente) e specialmente laddove la tua gamma prodotti è molto ampia, allora il Plugin DooFinder: (http://www.doofinder.com/it) è quello che fa per te.

E' un plugin trasversale e multipiattaforma, di facile installazione, personalmente testato con ottime performance.

Per farvi un esempio su un sito con molti prodotti,

nell'esempio qui sotto trovate il sito Fitnessdigital.it utilizza questo plug-in ed aiuta molto la navigazione:

Questi plug-in solitamente prevedono una versione free con limitazioni per numero di prodotti, servizi e logo del produttore.

E' consigliabile dunque inserire la fee mensile nel vostro bilancio aziendale.

Nota: Alcuni Seo testimoniano che questo tipo di Plug-in possa limitare la ricerca organica e le pagine indicizzate. Per un e-commerce però considerate quanto è importante la User Experience dei vostri clienti e che, per molti prodotti, troverete profitto a far arrivare quei click a pagamento sulla vostra scheda prodotto.

L'esperienza d'acquisto e la navigazione del tuo cliente non ha prezzo..

Il Menù come se fossi al ristornate (si servono i piatti migliori)

Oltre a questi plug-in anche il menù è molto importante in quanto il cliente che ha meno le idee chiare probabilmente vorrà esplorare le vostre offerte e valutarle singolarmente. Sia che il tuo sito sia sartoriale sia se il tuo template non lo prevede considera nel tuo ecommerce un menù, chiaro, con scorciatorie e dinamico. Ti riporto l'esempio di un buon esempio di Unieuro:

Un altro elemento da valutare è il sottomenù con delle scorciatoie a delle categorie ad alto tasso di conversione o prodotti Top Seller.

Se hai uno o più prodotti molto richiesti perchè il cliente non deve trovarlo subito?

Ti riporto l'esempio di Wayfair, un ottimo sito:

Come vedi è facile cercare il prodotto nonostante il sito offra migliaia di prodotti.

Un sottomenù e un ulteriore menù a sinistra della home page facilitano i processi di ricerca del tuo utente.

La search engine deve prevedere anche l'associazione di ricerche errate a quelle corrette (Esempio: "tabolo" restituisce ricerca "Tavolo").

Nel caso il tuo cliente non trova il prodotto cercato, invece di restituire la sola risposta "Prodotto non disponibile" è opportuno offrire una seconda possibilità di ricerca oppure dei riferimenti per poter essere contattati (vedi esempio)

not found personalizzati nella ricerca interna

Ricordati di monitorare tutte le ricerche che non producono risultati, possono essere un indicatore di uno o più prodotti che il tuo target sta ricercando ma che o devi rifornire oppure non hai mai considerato di inserirli...fino ad ora!

La ricerca interna è un fattore molto importante per la tua User Interface e il miglioramento dell'esperienza del tuo utente.

Considerala nelle tue attività di aumento delle conversioni.

Se ancora nonsei iscritto, ti consiglio di registrarti alla nostra newsletter  dove riceverai corsi gratuiti ed articoli di approfondimento.

Continua a seguirmi!

E-commerce & Web Marketing Manager, Formatore ed Autore. Preparo ed aiuto i giovani a diventare Ecommerce Manager e le Aziende ad aumentare i fatturati.
2 Comments
  1. Luca 13 maggio 2015 at 16:24

    Salve,
    ma qualcosa di meno costoso simile a doofinder?

    Reply
    • Francesco Chiappini 13 maggio 2015 at 16:32

      Ciao Luca,

      io utilizzo anche Searchinise, che è gratuito fino ad un certo numero di ricerche, a pagamento invece costa 19 euro mese.

      Su Magento si connette tramite plugin facilmente, su altri CMS non so.

      Altre soluzioni più economiche non le conosco.

      Ciao
      F.

      Reply

Leave a reply

[i]
[i]