Ecommerce in Outsourcing tutti i rischi del Full Service per i Brand

L’ecommerce è un mercato necessario per tutte le aziende, un’opportunità di business.
Molti marchi hanno dovuto affrontare molto velocemente l’evoluzione di questo settore dovendo in qualche modo correre ai ripari per presenziarlo al meglio.

Il problema è che molti Brand non hanno conoscenza di questo nuovo canale e rimangono molto legati ai punti vendita (giustamente) alla distribuzione e il B2B.

Inoltre vendere al pezzo per loro non è la prassi in quanto poco remunerativo e spesso compito di chi distribuisce il prodotto sul retail.

Molti marchi sono concentrati sui grossi clienti e i pallet di merce, alcuni sono legati ad una manciata di clienti o distributori, spesso Gd e Gdo senza pensare che i consumatori finali sono tanti e possono essere milioni.

Altri sfruttano solo Amazon e i big player per essere presenti in rete, inserendosi in siti generalisti senza sviluppare un’identità digitale del marchio.

Non conoscendo l’ ecommerce si ha molta paura ad affrontarlo e selezionare un team e i vari fornitori in una jungla di offerte e tanti disservizi è molto difficile.

Alcuni Brand vedono l’ecommerce come un negozio di 50/60 mq che può essere gestito da una sola persona, al massimo due.

Pertanto la mole di lavoro e le competenze necessarie non si conoscono e siccome il negozio me lo manda avanti una commessa anche l’ecommerce può guadagnare così.

In 15 anni che mi occupo di ecommerce non ho mai incontrato un collega o un ecommerce manager che non sia pieno ed affogato di cose da fare.

Conosco tante agency che sono in stress completo per la mole di lavoro, i bug e la gestione dei clienti, come tanti Merchant online che sono perennemente indietro con il piano lavori.

Ci sono oltre 20 mansioni da gestire, e non per ognuna all’ inizio serve una persona ma se vuoi farle bene quasi.

Ma come trovare gli specialisti? A Chi far coordinare selezione, business plan e start-up?
Dove trovare un programmatore?! A chi affidare Strategia e Marketing !?

Le paure sono tante ed alla fine ci si affida a delle agency che gestiscono completamente lo shop del brand (il servizio è chiamato Full Service o Full Outsourcing)
E dico tutto incluso, a volte anche la fatturazione e gli incassi.

Queste Agency non possono farsi pagare quanto il costo di un team interno del brand perché sarebbero antieconomici, è dunque ovvio che le persone le utilizzino su più clienti, chi più chi meno.

Non esiste un agency (o sono poche) monocliente e sarebbe sconveniente in quanto perderlo significherebbe rimanere senza fatturato.

Inoltre le stesse difficoltà a trovare risorse “skillate” o motivate, ce l’ hanno anche le agency.

Per trovare un e-commerce manager per un cliente ho impiegato 6 mesi.
Alcune agency ne devono inserire anche una decina l’anno. Più tutti i tecnici nei vari settori.

Quello che il brand non sa, è che così fattura un 30% del suo potenziale, accontentandosi di un mezzo risultato.

L’ecommerce è un mercato al 3% in Italia e deve ancora esplodere.

Chi investe oggi vincerà domani.

Molte attività sono da fare internamente.
L'azienda conosce i valori da comunicare e non può delegarli all'esterno.

I contenuti sono proprietà del brand, la sua voce e quel know-how vive in azienda non in agenzia.

Oltre i contenuti tutto il resto delle attività va fatto internamente, e non sto a spiegarti il perchè sarebbe troppo lungo,lo approfondisco però nei corsi.

Ma dal mio punto di vista si può (al massimo) dare fuori il marketing (escluso il social media management) e la Seo.
Inoltre attività complesse come Cro e Marketing Automation devono essere svolti da professionisti.
La scelta di una buona logistica a volte può essere conveniente, assicurati però di gestire il customer care.

Il programmatore lo consiglio interno perchè serve uno sviluppo costante sulla piattaforma.

Infatti, questa va aggiornata continuamente e migliorata in velocità ed usabilità, non basta metterla online e l'agenzia costa troppo se deve lavorarci quotidianamente (e sempre una risorsa ti mette a disposizione - e non solo per te).

Le Agency fanno il massimo con le proprie risorse e quindi non le critico anzi le ammiro perché molte di queste sono dei giganti e gestiscono tanti clienti con buona qualità, ma è un problema di tempo e ore lavoro da dedicare al progetto.

Molti brand non considerano il fatto che gran parte dei fatturati che fanno online è traffico diretto, ossia sono utenti che conoscendoli offline li cercano sul web.

Alcuni vedono l'ecommerce come un canale da presidiare senza troppo impegno, perché importante tutelare i negozi.
Grazie ad una strategia multicanale si possono aumentare i fatturati sui punti vendita oltre che posizionarsi online.

Inoltre gli stessi imprenditori insegnano che non avere il controllo del business non è mai una buona idea. Chi non vorrebbe il 51% delle quote?

In questo modo non si costruisce niente, non si è proprietari di CMS, di dati, di infrastruttura tecnologica e know-how.
E’ come dare in licenza il marchio ad un terzista.

Considera anche che i contratti di Full Service sono molto vincolanti e solitamente durano almeno 2-3 anni.
Questo è giusto perché un ecommerce per crescere necessità almeno di quel periodo.

Però in caso di uscita anticipata spesso ci sono dei way-out importanti, ossia delle penali che possono arrivare a cifre molto salate (e dico molto).

L’ecommerce costa, soprattutto all’inizio perché devi creare tutto da zero.
Clienti, Testimonial, Seo, Database per mail, il Trust generale etc.

Implementare un team interno e una mentalità nuova in azienda non è facile, ci vuole del tempo ma è importante partire sin da ora per creare i giusti processi e gestire le attività.

E’ necessario un buon business model , almeno 3 anni di investimento costante e diversificato ed i risultati arrivano a patto che ogni ruolo ed operatività venga fatta con qualità e profondità.

Non meno importante formarsi nel settore, qualsiasi sia l’età di chi investe nel settore, per guidare, misurare e delegare al meglio, perché l’online può essere già il futuro e va affrontato ora, ma con le giuste conoscenze.

Ad Maiora!

Ecommerce School è anche su facebook!

E-commerce & Web Marketing Manager, Formatore ed Autore. Preparo ed aiuto i giovani a diventare Ecommerce Manager e le Aziende ad aumentare i fatturati.
No Comments

    Leave a reply