Ecommerce in Europa: Fatturato di 602 miliardi di euro nel 2017

L’ecommerce in Europa sta crescendo in modo esponenziale, soprattutto nei paesi del sud. L’industria degli ecommerce in Europa dovrebbe valere circa 602 miliardi di euro alla fine di quest’anno, per una crescita complessiva del 14% rispetto al 2016.

L’anno scorso, il valore dell’ecommerce in Europa è stato stimato di 530 miliardi di euro (contro le previsioni che indicavano 509,9 miliardi), con un aumento del 15% rispetto all’anno precedente.

Si tratta di un dato contenuto tra i risultati dell’European Ecommerce Report 2017. Il rapporto mostra diverse tendenze e cifre sullo stato dell’ecommerce europeo, offrendo approfondimenti in ciascuno dei mercati europei di e-commerce.

Uno dei dati più interessanti che è emerso da questo report riguarda la crescita delle aziende (con più di 10 dipendenti) con un sito web: si è passati dal 67% di società al dettaglio nel 2010 a circa il 77% dello scorso anno. Tuttavia, solo il 18% di queste società vende prodotti e/o servizi attraverso il loro sito web.

La quota dei consumatori che acquista online è più elevata nei mercati di ecommerce maturi, come il Regno Unito, la Danimarca e la Germania. Invece in paesi come la Romania, la Macedonia e la Bulgaria la quota di persone che fa shopping online è più bassa.

Tuttavia l’ecommerce sta registrando tassi di crescita interessanti anche nell’Europa centrale e orientale. Ad esempio, in Romania le vendite online sono aumentate del 38%, mentre gli ecommerce in Slovacchia e in Estonia sono cresciuti del 35%. L’Ucraina ha registrato una crescita del 31% e la Polonia e la Bulgaria hanno visto un aumento del 25% rispetto all’anno scorso.

Interessante poi il dato dell’ecommerce tra i vari paesi: l’anno scorso, il 33% degli acquirenti online in Europa ha acquistato all’estero, con Lussemburgo, Russia e Svizzera in testa.

Content editor e Sales Account manager, scrivo articoli e copy sul digital Marketing ed Avertising.
No Comments

    Leave a reply

    [i]
    [i]