Come l’aumento della ricerca vocale sta cambiando la SEO

La ricerca vocale è innegabilmente in rapida crescita, e per una buona ragione – è veloce, conveniente, ti permette di cercare in movimento, ed è semplicemente cool.

Una ricerca sul Vocal Search spiega in dettaglio perchè gli utenti preferiscono la ricerca vocale:

Ancora meglio, con il miglioramento della tecnologia alla base dei servizi di ricerca vocale come Siri e Cortana o Alexa, sta diventando sempre più affidabile.

Che cosa significa questo? Che anche gli acquisti saranno effettuati attraverso la ricerca vocale.

Così potremo ordinare delle bottiglie di vino per la cena o un paio di scarpe per la palestra parlando direttamente con uno smart speaker o con il nostro smartphone.

Questo cambiamento spinge gli operatori di marketing a sviluppare nuovi modi per adattare le loro strategie di SEO per la ricerca vocale.

Man mano che i termini di ricerca digitati diventano meno popolari, diventerà sempre più importante iniziare ad effettuare queste regolazioni.

Chi trovava prima il vostro e-commerce digitando un trenino asettico di parole chiave, ora userà la sua voce e un linguaggio molto più naturale. Ciò significa che dovrete cambiare il modo in cui venite trovati.

Ecco come l’aumento della ricerca vocale influenzerà probabilmente il futuro della SEO, e alcuni suggerimenti per prepararsi.


Modelli di discorso naturale

La maggior parte delle persone non digita nello stesso modo in cui parla, soprattutto quando si tratta di cercare qualcosa online.

Pensateci, quando siete alla ricerca di qualcosa attraverso la digitazione, si tende a utilizzare stenografia (come digitando "tempo Roma” se state cercando le previsioni a Roma).

Quando parlate, è più probabile che userete la domanda completa ("Come sarà il tempo a Roma domani?"). Per questo motivo, è sempre più importante per la ricerca vocale che la SEO riprenda i modelli di discorso naturale degli utenti.

Man mano che la programmazione dietro la ricerca vocale diventa più precisa - nel 2012 il tasso di errore di parola era di oltre il 20%, ma ora è di appena l'8% - è anche più in grado di comprendere le nostre stranezze e i nostri modi di comunicare.

Cosa che, nello sviluppo delle strategie SEO per la ricerca vocale, dovrà essere preso in considerazione.

Un ottimo modo per farlo è utilizzare strumenti di ricerca come il Rank Tracker per le query vocali.

Questo strumento consente di digitare parole chiave con caratteri jolly per aiutarvi a sviluppare un linguaggio che rifletta meglio i modelli naturali di linguaggio degli utenti della ricerca vocale.

I contenuti online devono essere considerati anche nell'ambito della ricerca vocale.

Per migliorare la classificazione della ricerca, è importante incorporare il parlato naturale nei contenuti.

Considerare l'utilizzo di un tono più colloquiale per riprendere le sfumature del linguaggio quotidiano.

Parole chiave
In un'ottica simile, le parole chiave a sequenza breve stanno rapidamente diventando meno rilevanti se si considerano le frasi naturali che le persone tendono ad usare nelle ricerche vocali.

Diventa quindi fondamentale usare parole chiave conversazionali. Questa sequenza di parole risulta essere più lunga e coinvolge frasi molto specifiche.

In questo modo dovreste sviluppare una strategia SEO con parole chiave che descrivono esattamente le caratteristiche e i vantaggi di un prodotto nel modo più dettagliato possibile.

Ad esempio, se si vendono mobili classici, la parola chiave breve ‘mobili’ probabilmente non sarà troppo utile per catturare le persone che utilizzano la ricerca vocale.

Invece, si dovrebbero usare parole chiave come ‘divano basso ispirato all’arte classica’.

Più enfasi sul mobile
L'enorme popolarità dei dispositivi mobili è una notizia piuttosto vecchia a questo punto. Tuttavia, con l'emergere della ricerca vocale, la telefonia mobile sta diventando ancora più importante.

Con oltre la metà di tutte le query di ricerca provenienti da telefonia mobile, gli operatori di marketing si stanno concentrando su di esso nel contesto della ricerca vocale per aumentare il loro SEO.

Inoltre, poiché la maggior parte delle ricerche vocali viene eseguita in movimento tramite smartphone, è necessario ottimizzare i contenuti per far sì che i dispositivi mobili appaiano più in alto nelle classifiche delle ricerche vocali.

Un modo per fare questo è quello di fare il test Mobile-friendly di Google, che vi permetterà di sapere se la vostra pagina web sarà classificata nella ricerca mobile.

In questo modo, quando qualcuno pone allo smartphone una domanda relativa al contenuto, la pagina web viene visualizzata in cima all'elenco.

La popolarità della ricerca vocale è certamente entusiasmante - è spesso più facile e più conveniente rispetto alle ricerche dattiloscritte, e le giovani generazioni ne sono molto attratte.

Lo sviluppo della SEO dovrà essere indirizzato anche nella loro direzione, cercando di capire quali sono i loro modi di dire e gli acquisti che generalmente fanno attraverso il web.

Benchè in Italia la ricerca vocale sia ancora poco sviluppata, non abbiamo dubbi sul fatto che saremo capaci di adeguarci molto presto a questo importante cambiamento.

No Comments

    Leave a reply

    [i]
    [i]