CheckList Mobile Ecommerce: 25 Best Practices per migliorare Usabilità

Non sarò io il primo a dirti quanto gli smartphone sono utilizzati per navigare online e i dati di Casaleggio nell’ultimo rapporto Ecommerce 2016 testimoniano un aumento delle vendite via mobile del 22% nell’ultimo anno, in crescita doppia rispetto agli ultimi anni.

Già da anni gli ecommerce dovevano guardare all'ottimizzazione del mobile, lo stesso Google accorgendosi la lentezza nell' adeguarsi da parte di molti, a partire dall'anno scorso ha dato l'ultimatum per rendere i siti user-friendly a fronte di uno vantaggio nella pubblicazione della Serp Mobile (o svantaggio nel caso si fosse rimasti con siti non responsive).

Nonostante questo, ancora oggi moltissimi e-commerce non puntano in maniera strategica al mobile ed alle sue potenzialità, e molti altri hanno scelto di mettere una "pezza" a quanto richiesto da Google realizzando delle versioni responsive (l'alternativa è l'adaptive - leggi l'articolo per conoscere le differenze) poco usabili e soprattutto non studiate sul tipo di utilizzo che viene fatto sul mobile.

Infatti il mobile è utilizzato più che altro per info-commerce, ossia per raccogliere informazioni e spesso è parte del processo di acquisto.
Anche se la vendita non avviene in prima battuta tramite mobile, gli utenti sono sempre più cross devices, spesso si informano tramite smartphone ed acquistano poi su desktop.

Ci sono molti siti dove l'incidenza del traffico mobile supera il 50% quindi è diventato oggi indispensabile ottimizzare il sito e massimizzare le conversioni.

E' ovvio aspettarsi tassi di conversione (ossia vendite) via mobile inferiori al desktop, ma non è vero che su mobile non si vende.

Gli utenti mobile spesso sono di fretta, il livello di attenzione è basso e ci possono essere problemi di visibilità (penso al mare, quando si scarica la batteria).

Quindi parte delle vendite è comprensibile che si perdano in quanto l'approccio al desktop presuppone un ufficio o almeno un luogo tranquillo dove sedersi e operare al pc con soglia di attenzione molto più alta, mentre da mobile anche nei ritagli di tempo si può navigare online, dalla metro al semaforo rosso alla fila dal dottore.

Detto questo chi ha ottimizzato al massimo la navigazione e offre checkout veloci riesce a vendere e bene anche da mobile, pertanto l'usabilità e i percorsi di navigazione nel mobile sono estremamente importanti.

Per aiutarti in questo scopo e visto che in rete se ne parla davvero poco, ho deciso di condividere con te alcune delle principali best practices da applicare al design del tuo Ecommerce mobile.

Per quanto siano abbastanza universali, non dimenticare di modellare queste best bractices sul tuo target e sulle tue buyer personas (se vuoi approfondire le buyer personas ti rimando all'articolo dedicato).

CHECKLIST MOBILE: 25 CONSIGLI UTILI SU COME MIGLIORARE USABILITA'

  • 1. I pulsanti devono essere almeno 44x44px
  • 2. La grandezza del font almeno 14px
  • 3. L’ interlinea tra i paragrafi almeno 1,5
  • 4. Si deve capire dove fare tap (tutti gli elementi devono essere pensati per questo)
  • 5. Pensa a entrambi le direzioni in cui si può usare il device (soprattutto per i device dai 6 pollici in su spesso lo utilizzano in verticale)
  • 6. Fai Lead in maniera non invasiva e tramite pop-up facilmente chiudibili (Lo stesso concetto vale per tutti i pop-up codici coupon o promozioni)

  • 7.  Rendi comprensibile dov’è il menù o gli elementi chiave per navigare. Altrimenti usa dei Tool tip in Overlay.

  • 8. Rendi comprensibile dove l’utente è in quel preciso momento (breadcrumbs) perché spesso il tap su «indietro» del device può far uscire dal sito.

  • 9. Le slide nel mobile sono più usate ed apprezzate (carosello), prevedi lo Swipe in orizzontale laddove fattibile.

  • 10. Le categorie possono essere comunicate attraverso banner/sezioni dedicate. Questo rende anche più facile capire dove fare tap e individuare subito ciò che interessa all'utente.

  • 11. Rimuovi il testo dalle immagini (può non leggersi nelle immagini scalate) e rivedile ottimizzate per i vari "scalini" del responsive

  • 12. Utilizza immagini vettoriali così da non aver problemi di scalabilità e risoluzione
  • 13. Le Grafiche devono prevedere una variante Retina (sempre più device sono in full hd)
  • 14. Per i pulsanti utilizza i CSS piuttosto che immagini
  • 15. Fai in modo che il Tap sia agevole (non tutte hanno le mani da fatina)

  • 16. Non coprire completamente il layout con i menù (destra, in alto etc) lasciando uno spazio per non confondere il visitatore per lasciargli sempre un riferimento su quale pagina si trova.
    Ecco un buon esempio di Macy's:
  • 17. Cura in modo maniacale i filtri, offrendo un tap agevole. Se non hai molte voci puoi utilizzare a supporto il menu select in overlay (nativo dei telefoni)

  • 18. Facilità la navigazione e la fruibilità dei contenuti (Spazi tra gli elementi, testi chiari e leggibili senza distrazioni)

  • 19. Non dare per scontato niente! Se per esempio hai lo zoom sull'immagine comunicalo! Gli utenti non hanno spesso chiaro cosa e dove sia cliccabile.

  • 20. A proposito di Zoom sulle foto...Utilizzalo!

  • 20. Le call to action devono avere lo stesso layout e colore in tutte le pagine

  • 21. Le call to action devono inoltre spiegare chiaramente dove portano (magari con testo aggiuntivo) essere grandi, facilmente cliccabili e ben visibili

  • 22. I Form del checkout devono essere più veloci possibili.
    L' Autocorrezione
    nei form deve essere disabilitata.  Anche visivamente cerca di eliminare più campi possibili (in foto il checkout di diamondcandles che visivamente propone solo 3 campi)PS: Nella pagina checkout  inserisci sempre un numero telefonico di supporto per non perdere le vendite
  • 23. Promuovi la Tua App dentro e Fuori dal sito (Adwords/Social/etc)
  • 24. Utilizza le API’s quando necessario per sfruttare applicazioni di terze parti (tap to call, Foto, navigatore, whatapps, crm, etc) ci sono molteplici utilizzi che puoi sfruttare a partire dal navigatore per raggiungere punti vendita fisici (sfruttando la geolocalizzazione)
  • 25. Personalizza il sito e profila gli utenti per il marketing Automation e per il tuo Crm per adattarlo nelle successive navigazioni

CONCLUSIONI:

Queste riportate sono solo alcune delle best practices per mobile, ma rappresentano già una buona base per ottimizzare sin da subito l'usabilità mobile.

Un altro aspetto importante è la velocità del sito che deve essere misurata soprattutto su connessioni 3G e quindi anche l'ottimizzazione del codice e del backend è di fondamentale importanza, soprattutto se si ha del traffico.

Il mobile crescerà esponenzialmente nei prossimi anni, le nuove tecnologie stanno cambiando sempre di più le abitudini dei consumatori e il mondo mobile si evolve molto velocemente.

L’ NFC, il riconoscimento delle impronte digitali (vedi iphone) insieme ai servizi di pagamento sempre più dedicati e sicuri (vedi apple pay), aiutano questo trend di crescita e tra pochi anni probabilmente faremo tutto con devices portatili e il desktop (può darsi) che sarà confinato sempre di più all'office automation.

Al momento quello che limita molto gli acquisti sul mobile sono siti poco usabili ma soprattutto lunghi form e processi di acquisto macchinosi.

Riuscire a snellire il processo di acquisto (vedi Amazon con ordine 1-click) può aumentare drasticamente le conversioni.

Google e Facebook stanno lavorando per facilitare gli acquisti mobile tramite id digitali che permetteranno di autenticarsi con un click e procedere all'acquisto con già tutti i dati inseriti (spedizione, carta di credito etc).

Potrà essere questo un ottimo boost al canale, ma nel frattempo non stare ad aspettare, anticipa i tempi ed affronta l'evoluzione dei consumatori con un ottimo sito per mobile.

Alla prossima!

Se ti è piaciuto l'articolo clicca Mi piace sulla nostra Pagina FB:

E-commerce & Web Marketing Manager, Formatore ed Autore. Preparo ed aiuto i giovani a diventare Ecommerce Manager e le Aziende ad aumentare i fatturati.
No Comments

    Leave a reply

    [i]
    [i]